Le pagelle della Cavese: ottima prova di squadra, Cinelli può sorridere

La Cavese sbanca per la terza volta in Sardegna: 1-3 sontuoso per gli aquilotti allontanando un periodo complicato, adesso c'è la pausa...
04.02.2024 17:10 di Vincenzo Pio Di Mauro   vedi letture
Le pagelle della Cavese: ottima prova di squadra, Cinelli può sorridere
© foto di Enzo Candela

Sardegna… terra di conquista: la Cavese agguanta i tre punti mediante un’ottima prova di forza. Primo tempo solido, due reti e varie occasioni create; secondo tempo risultato ipotecato, unica nota negativa il rigore realizzato dai padroni di casa.

Momento di ricaricare le pile con la sosta, seguono le pagelle degli aquilotti:

Boffelli 6.5: la reazione dopo la rete dei sardi vale come immagine da incorniciare. Attento, lucido, sferra occasioni pericolose e guida abilmente i tre davanti. La Cavese, per il rush finale, necessita del miglior numero 1 di questa stagione, il ragazzo è pronto.

Buschiazzo 7: l’assenza con l’Ischia rinvigorisce il centrale uruguaiano, perfetto in fase di non possesso, sentenza nell’uno contro uno. In anticipo su ogni transizione, non cala mai d’attenzione, vero baluardo in mezzo al campo.

Troest 6.5: pulito nei vari interventi, il vichingo ancora una volta dimostra tutta la sua esperienza. Prestazione egregia, indispensabile per il gruppo.

Megna 6.5: il penalty causato non cancella la prova importante del 2005, da braccetto puro si lega con destrezza alla linea. In piena crescita nelle ultime settimane, potrebbe rappresentare il vero asso nella manica in un comparto in cui regna l’esperienza.

Derosa 7.5: pesca il jolly dalla distanza, il numero 33 colpisce sotto l’incrocio, rete di pregiata fattura, oltre per l’importanza. Sempre tra i migliori delle consuete pagelle domenicali, continua a fornire prestazioni eccelse, offre un ausilio decisivo anche in fase difensiva. Non cala mai di rendimento nonostante la girandola di ruoli effettuati.

Zenelaj 7.5: lascia alle spalle un periodo certamente non brillante, prova superlativa dell’ex Andria. Entra nel tabellino dei marcatori con una gran conclusione, malgrado la leggera deviazione dell’avversario, si attendeva una risposta e questa effettivamente vi è stata. Consapevoli come tanti palloni decisivi del prosieguo passeranno per i suoi piedi. (dall’ 80’ Sette 6: scelto per lo sprint finale, non incide ma non sbaglia)

Urso 7: incide sulla prima rete del match con una traiettoria velenosissima nell’area piccola. Gara sontuosa dell’ex Vicenza, recupera molti palloni decisivi nella zona calda del campo detenendo le chiavi della mediana, porto sicuro per i compagni.

Antonelli 6.5: sfortunato poiché viene anticipato dal difensore avversario al momento della prima rete, propizia poi il doppio vantaggio con l’assist per Zenelaj. Prestazione di gran lunga superiore rispetto alle ultime uscite stagionali, che possa essere l’inizio di un cammino in discesa.

Fraraccio 7: assist al bacio per Derosa, confeziona così la miglior partita individuale della stagione. Netta ripresa, chiamato dal tecnico ciociaro sulla corsia di destra a svolgere una mansione non semplice, ripagando così la sua fiducia.

Di Piazza 7: decide il momentaneo vantaggio per 0-1 degli aquilotti con una giocata da fuoriclasse. Quest’oggi è mancato solo l’appuntamento col gol: tanto sacrificio e cuore per l’attaccante, sempre a disposizione per i compagni di squadra da vero leader. Un vero attaccante, comunque, non si vede solo dallo score e Matteo sta dimostrando tale etichetta. (dal 68’ Addessi 6: coinvolto poco nelle trame offensive, accompagna, comunque, abilmente in fase di ripiegamento)

Foggia 7: mette lo zampino sulle prime due reti di giornata, il Capitano trascina i suoi con un’altra prestazione degna di nota, da sottolineare l’intesa col compagno di reparto, aspetto non banale considerando le caratteristiche individuali. L’Airone comprende l’importanza di questo momento, adesso è il momento di osare. (dall’ 86’ Chiarella S.V. – dal 91’ Gueye S.V.)

Cinelli 7: allontana le voci negative della scorsa settimana non solo con una vittoria meritata bensì ponendo in atto una prestazione significativa: il gol cineteca dello 0-1 da far osservare alle scuole calcio, bisogna (ri)partire da qui, le fatiche settimanali aiutano e premiamo la prova di oggi. Nulla è stato fatto, questi 15 giorni di “vuoto” potrebbero essere un’arma a doppio taglio, il tutto dipende solo ed esclusivamente da noi…

Tifosi 10: ancora una volta presenti nonostante le lunghe ore di viaggio, non fanno mai mancare il supporto ai propri beniamini, menzione d’onore per i presenti, vera anima di questa squadra e più di semplice dodicesimo uomo in campo. L’immagine rappresentativa della sfida è proprio quella del gruppo sotto lo spicchio occupato dai supporters di fede blufoncé… tutti uniti verso l’obiettivo!