Magri: “Ci divertiamo sia in allenamento sia la domenica. Non ci sono malumori”

03.12.2023 21:30 di Vincenzo Pio Di Mauro   vedi letture
Magri: “Ci divertiamo sia in allenamento sia la domenica. Non ci sono malumori”

Kevin Magri, pilastro della difesa della Cavese, ha risposto alle domande dei colleghi giornalisti al termine della vittoria dei metelliani con la Boreale con un sonoro 4-1.

“Una prova importante, anche perché rispetto alla scorsa gara queste squadre di bassa classifica possono metterci in difficoltà in quanto chiudendosi dietro avremmo potuto trovare pochissimi spazi utili, invece siamo stati bravi ad attirarli così come l’abbiamo preparato in settimana col mister. Penso sia stata una prova importante”.

Il pensiero del centrale difensivo riguardo questo gruppo che ogni settimana cresce sempre di più: “Negli ultimi due mesi abbiamo fatto passi da gigante, si respira un’aria molto serena rispetto all’inizio. Non è facile trovare l’amalgama giusta tra di noi. Col tempo si può creare l’armonia giusta, aspetto chiave che proveremo a trasmettere in campo”.

“Il calcio è fatto di momenti, all’inizio siamo stati in difficoltà per la forma fisica, inoltre il gruppo era nuovo e non ci conoscevamo molto bene. Negli ultimi mesi ci stiamo proprio divertendo, anche quando scendiamo in campo la domenica c’è tanta allegria, di conseguenza in campo si riesce a dare il massimo, ci viene spontaneo fare una corsa in più o metterci a disposizione per il compagno. Non ci sono malumori nello spogliatoio, gli undici risultati utili consecutivi derivano proprio da questo. Man mano che andiamo avanti riusciamo a seguire sempre più le predisposizioni del nostro mister, interpretando al meglio le sue richieste”.

Le impressioni su questo Girone e sulle avversarie: “Vedo molto equilibrio in questo Campionato, ci aspettavamo molto dalla Costa Orientale Sarda, siamo stati bravi a far sì che non venissero ad infastidirci tra le mura casalinghe. Affrontiamo ogni partita come se fosse la più importante. Lavoreremo su noi stessi e sulla squadra avversaria per affrontare al meglio il prossimo turno”.

“Quest’oggi mi è piaciuto tanto non solo la fase difensiva bensì anche il centrocampo. Questo ci da tanta sicurezza e forza di stare più alti: stando stretti, circolano meno palloni davanti a noi difensori. Al tempo stesso siamo bravi a ripartire sfruttando al meglio le nostre qualità”.