Mister Cinelli sulla Boreale: "Guai a sottovalutare l'avversario"

Alla vigilia di Cavese-Boreale, mister Cinelli risponde alle domande dei giornalisti in conferenza stampa.
"Guai a sottovalutare l'avversario"
02.12.2023 14:44 di Manuel Senatore Twitter:    vedi letture
Mister Cinelli sulla Boreale: "Guai a sottovalutare l'avversario"

Dopo le fatiche di coppa come ha risposto la squadra dal punto di vista fisico, soprattutto per i calciatori scesi in campo?

Ha risposto abbastanza bene, chi ha giocato mercoledì ha avuto una giornata di riposo, gli altri si sono allenati e da ieri avevamo già quasi tutti a disposizione. Cercheremo in tutti i modi di fare una buona prestazione.

Testa coda del campionato: la squadra deve consolidare il primo posto in classifica. Teme la Boreale, costretta a fare punti per puntare alla salvezza?

Nel momento in cui una squadra dimostra lo stesso atteggiamento e mentalità che vedo tutti i giorni durante gli allenamenti, mentalità mantenuta durante le partite, mantenendo sempre un profilo basso e tanto rispetto nei confronti dell’avversario, sono sicuro che diventeremo sempre di più un grande squadra. Non dobbiamo temere nessuno.

Chi sarà assente in questa partita? Ricordando che nelle ultime ore ha rescisso Diego Mori

Sono tutti a disposizione fatta eccezione di Mercurio. Per quanto riguarda Mori, ci tengo a salutarlo pubblicamente, in privato abbiamo già parlato. Spero che possa fare presto quello step mentale in più, necessario per poter giocare a livello professionistico.

La coppa ha dato indizi importanti, la squadra ha fame di vittoria. Domani c’è una trappola da non sottovalutare. Che partita si aspetta?

È una partita che senz’altro sarà difficile perché la storia di questo campionato dice questo. Dipenderà molto da quello che faremo: guai a pensare di essere più bravi degli altri e di aver già vinto. Nel momento in cui un gruppo affronta le partite con umiltà e personalità è sulla strada giusta per diventare una grande squadra.

Domani la Cavese dovrà ritrovare l’istinto da killer sottoporta, mancato nelle ultime due sfide

Dobbiamo continuare a fare quello che stiamo facendo, bisogna dimostrare compattezza ed equilibrio. Siamo chiamati a fare un passo in avanti, cercheremo di arrivare più spesso in zona gol, stiamo lavorando su questo.

Poche partite al termine del girone di andata. Come sta lavorando Cinelli con il gruppo per scacciare via quel senso di appagamento e quella consapevolezza di essere i più forti del girone?

Assolutamente no, questo gruppo sta dimostrando giorno dopo giorno di lavorare sempre e di non essere appagato. Vuole migliorarsi ancora, siamo lontani dalla perfezione.

Vedremo una Cavese diversa dalla partita con il Sarrabus? Saranno schierate le tre punte o confermerà il modulo adottato contro i sardi?

Stiamo valutando, deciderò in mattinata domani.

Cosa si aspetta dalla squadra avversaria, nonostante l'ultimo posto in classifica?

Nonostante sia ultima, la Boreale è una squadra che gioca a calcio, propositiva, con costruzione del gioco dal basso. Nelle ultime due partite ha raccolto meno di quanto seminato. Hanno cambiato allenatore, di conseguenza è variato il loro modo di giocare e di stare in campo. Dipenderà però soprattutto da noi e dalla nostra prova.

L’approccio è fondamentale in queste partite e non va sbagliato, soprattutto in ottica dello scontro con il Cynthialbalonga, un delle squadre di vertice del girone.

Dobbiamo pensare una partita per volta. Il nostro obiettivo è di primeggiare e vincere ogni partita, ma focalizzandoci sempre al risultato giorno dop giorno.