Foggia: "Vincere aiuta a vincere. Ai tifosi mi sento di dire..."

Il capitano Ciro Foggia ha parlato così ai microfoni della sala stampa dopo la vittoria ai calci di rigore della Cavese nel derby di Coppa.
29.11.2023 19:05 di Vincenzo Pio Di Mauro   vedi letture
Foggia: "Vincere aiuta a vincere. Ai tifosi mi sento di dire..."
© foto di Francesco Cuccaro

Ciro Foggia, attaccante e Capitano della Cavese, è intervenuto ai microfoni in conferenza stampa al termine dell'incontro di Coppa Italia con la Paganese.

Match conclusosi ai calci di rigore: infallibili gli aquilotti dagli undici metri marcando in tal modo il passaggio del turno.

Queste le sensazioni del numero 9 nel post gara: "Per noi è una competizione importante: siamo in tanti, dunque chi trova meno spazio potrebbe trovare minutaggio negli impegni di Coppa, ci teniamo ad andare avanti. Oggi una gara molto complessa, nonostante i tanti under in campo abbiamo disputato una bella partita su un campo pesante". 

Il pensiero riguardo il match della scorsa giornata di Campionato, il pareggio con la seconda della classe, la Costa Orientale Sarda: "Ci teniamo stretto l'ottimo pareggio, abbiamo sbagliato qualche occasione di troppo, era comunque importante mantenere le distanze dalla Sarrabus".

L'unione di intenti come perno principale di questo gruppo, le dichiarazioni di uno degli uomini più rappresentativi di questa squadra in merito alla coesione unanime: "Innanzitutto va sottolineata la solidità difensiva, poiché le qualità dalla cintola in poi sono evidenti. Fondamentale serrare i ranghi in questo momento. Elementi come Megna donano un aiuto rilevante in quella fase, potrebbe risultare come un nuovo acquisto a tutti gli effetti, è un ragazzo in gamba".

Tutta la carica del Capitano: "Vincere aiuta a vincere, cerchiamo di affrontare ogni sfida nel migliore dei modi. Questa vittoria alza il morale in vista della gara di domenica (con la Boreale) nonostante siano all'ultimo posto. Ai tifosi mi sento di dire di darci il massimo supporto così come stanno facendo, di riempire lo stadio ogni partita, la piazza è il dodicesimo uomo in campo".

Il giudizio del tecnico, Cinelli, negli spogliatoi dopo i calci di rigore: "Il mister ci ha fatto i complimenti, per chi gioca meno non è semplice essere chiamati in causa e rispondere 'presente'  considerando il derby, le fatiche dell'ultima settimana, i rientri dagli infortuni o dalle squalifiche. Non è facile trovare la condizione giusta".