Romana-Cavese 1-1, Urso risponde a Calì: il 2024 si apre con un pari

07.01.2024 16:21 di Nando Armenante Twitter:    vedi letture
Romana-Cavese 1-1, Urso risponde a Calì: il 2024 si apre con un pari
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Andrea Rosito

La Cavese inizia il 2024 così come aveva finito il 2023: gli aquilotti pareggiano nella prima gara del girone di ritorno contro la Romana. Finisce 1-1 con Urso che risponde all'iniziale vantaggio casalingo siglato da Calì.

All’Academy Sport Center si gioca senza pubblico per la prima del nuovo anno. Cinelli inaugura il 2024 con Megna nei tre di difesa, Faella a tutta fascia sulla destra e con Chiarella confermato ma al fianco di Ciro Foggia. Proprio il Capitano è il protagonista iniziale del match quando al 3’ reclama per una trattenuta a pochi passi dalla porta di Tarantino ai suoi danni dopo un tiro di Chiarella. Per l’arbitro però non ci sono gli estremi per un calcio di rigore. Partita tattica e tante fasi di studio, di conseguenza le occasioni latitano. Al 18’ la Romana vicina al vantaggio con una conclusione di Calì che si perde di poco a lato alla destra di Boffelli. Pochi minuti più tardi buona iniziativa di Derosa che si mette in proprio e semina il panico a sinistra prima di mettere un forte cross in area che trova la testa di Konate, il quale non inquadra la porta. L’azione poi prosegue con un tentativo di destro di Urso: pallone alto. Alla mezz’ora schema su calcio di punizione della Cavese: tiro di Derosa che viene respinto sui piedi di Zenelaj che calcia al volo e non inquadra lo specchio della porta. Al 37’ la Romana trova il vantaggio al primo tiro in porta della partita: a sbloccarla è una una magia di Calì che raccoglie un pallone al limite dell’area spalle alla porta e lo gira sotto l’incrocio dei pali con una gran girata dove Boffelli non può nulla. Dopo qualche minuto per ricompattarsi, la Cavese reagisce e prima del 45’ trova il pareggio con Francesco Urso che stoppa al limite dell’area il pallone, vince il duello con un avversario e lascia partire un tiro in diagonale che non lascia scampo ad Antolini. Si va all’intervallo sull’1-1.

Nella ripresa i due allenatori non cambiano nulla e nemmeno l'andamento della partita varia. Arriva un tentativo dopo pochi minuti da parte di Foggia ma il suo tiro si impenna e termina alto. La Romana riesce a trovare il gol del 2-1 con Ruggeri al 7' ma il calciatore capitolino era in offside al momento del passaggio decisivo di Spinosa in area di rigore e prontamente viene segnalata l’irregolarità da parte del primo assistente del signor Matina di Palermo. Poi Cinelli decide rivoluziona l’attacco mandando in campo sia Gueye che Di Piazza per Foggia e Chiarella. In più entra anche Polanco per colmare la casella ‘under’ lasciata vuota dal 2004 calabrese (gli fa posto Faella). Romana sempre pericolosa, questa volta però Fiore grazia gli aquilotti calciando male dal limite dell’area e mandando alto sopra la traversa. Poi la partita scorre poi senza particolari sussulti fino al 69’ quando Urso fa partire un destro improvviso dalla distanza che si stampa contro la traversa e si perde sul fondo. Cinelli inserisce anche Antonelli per un Konate che ha speso tanto nel corso della partita. Nei minuti finali la Cavese cerca con tutte le sue forze di scardinare la difesa della Romana, rischiando anche più volte di subire in contropiede. La partita scorre su questo leitmotiv fino alle battute finali. All’89’ ci prova capitan Sfanò per la Romana dalla distanza ma Boffelli non si lascia sorprendere dalla conclusione insidiosa e rasoterra dell’avversario.

Nei tre minuti di recupero non succede altro: al triplice fischio di Matina è 1-1. Un pareggio che sorride alla Cavese che mantiene l'imbattibilità ed esce indenne contro una delle squadre più in forma del torneo. L'unica nota 'stonata' è la vittoria del COS Sarrabus al 93' sul campo dell'Atletico Uri che fa scendere il vantaggio da 9 a 7 punti.

IL TABELLINO

ROMANA (3-5-2): Antolini; Redondi, Tarantino, Sfanò; Vagnoni (69’ Succi), Errico (75’ Carbone), Ruggeri, Spinosa, Fiore; Armini, Calì.

A disp.: Allegrucci, Ferraro, Paolelli, Avellini, Pagliuso, Minnocci, Romagnoli - All. David D’Antoni

CAVESE (3-5-2): Boffelli; Megna, Troest, Magri; Faella (56’ Polanco), Urso, Zenelaj, Konate (70’ Antonelli), Derosa; Chiarella (56’ Di Piazza), Foggia (56’ Gueye).

A disp.: Ascioti, Cinque, Sette, Felleca, Addessi. – All. Daniele Cinelli.

Arbitro: Davide Matina di Palermo (ass. Martone-Riganò).

Marcatori: 37’ Calì (R), 44’ Urso (C)
Ammoniti: Chiarella (C), D’Antoni (allenatore Romana), Sfanò (R), Redondi (R)

Note: partita disputata a porte chiuse. Recupero 1’ pt., 3’ st.